Cerca
Close this search box.

DOLORE CRONICO DEL COLLO

Il dolore cronico del collo (NP) è una condizione sempre più comune in tutto il mondo, con un grado fino al 71% della popolazione che lo sperimenta ad un certo punto della loro vita. Di questo gruppo, il 50% avrà una certa cronicità dei sintomi.NP, spesso indicato come dolore al collo non specifico – in quanto non esiste una specifica causa identificabile – presenta una serie di disturbi tra cui: la limitazione della gamma di movimenti, la debolezza dei muscoli flessori profondi del collo e la riduzione dello spessore muscolare attorno al collo.Gli interventi di fisioterapia hanno dimostrato di essere efficaci per aumentare la gamma di movimenti e ridurre il dolore in NP, anche se attualmente l’evidenza è eterogenea in merito a quali specifici interventi o combinazioni di interventi forniscono risultati ottimali per gli individui con NP. Uno studio recente ha esaminato se l’aggiunta di terapia manuale all’esercizio terapeutico abbia portato a risultati migliori in un gruppo di individui con NP. Le misure iniziali del dolore, della gamma di movimenti e di altri altri risultati validi sono stati acquisiti da 68 volontari con NP. Nelle misurazioni post, i volontari sono stati suddivisi in 2 gruppi e hanno ricevuto 10 settimane di fisioterapia di routine o fisioterapia di routine con aggiunta di mobilizzazioni delle articolazioni cervicali. L’intervento della terapia di routine comprendeva consulenza posturale, ecografia terapeutica, TENS così come esercizi di potenziamento muscolare del collo e della scapola. Il gruppo di intervento ha ricevuto, complementare alla terapia routinaria, sessioni settimanali di mobilizzazione posteriore-anteriore e unilaterale posteriore-anteriore come descritto da Maitland. Le misurazioni dei risultati post-trial hanno mostrato che entrambi i gruppi avevano un significativo miglioramento in tutti i risultati esaminati. Tuttavia, è stato osservato che il gruppo di terapia manuale ha avuto un ulteriore miglioramento statisticamente significativo nella gamma di movimento, nel dolore e nella disabilità del collo rispetto al gruppo di terapia di routine. I risultati di questo studio suggeriscono che l’aggiunta di terapia manuale a un programma di esercizio fisico controllato da fisioterapisti è sicuro e porta a risultati migliori nel paziente con NP. Come tale, l’uso di mobilizzazioni delle articolazioni cervicali a bassa velocità, laddove non è controindicato, dovrebbe essere considerato per l’uso nel trattamento dei pazienti con dolore cronico del collo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
Bisogno di aiuto? Chatta con noi