Manovra di Lasegue

Manovra di Lasegue

Contenuti dell'articolo

MANOVRA DI LASEGUE

La manovra di Lasegue definita anche Test di Lasegue o Straight Leg Raise, fa parte dei test neurodinamici ed è indicato nei casi di sospetto di compromissione o di interessamento della radice nervosa del nervo sciatico.

I pazienti con Ernia Lombare a livello basso ad esempio L5 – S1 migrata nel canale foraminale con compressione della radice nervosa dello sciatico, possono presentare una sintomatologia dolorosa lungo l’arto inferiore in regione posteriore o postero laterale.

Nel caso di positività con il Test di Lasegue possiamo riprodurre i sintomi familiari al paziente e definire se effettivamente c’è o meno una compressione del nervo che causa il dolore riferito.

In Particolare il test mette in tensione le radici nervose da L4 a S3. A causa di questa messa in tensione Il test è sempre positivo anche nell’arto sano, quindi va effettuato sempre anche controlateralmente per un confronto tra l’arto in cui abbiamo un sospetto che possa avere dei sintomi di origine di sofferenza neurologica del nervo sciatico e l’arto controlaterale.

I parametri da valutare nei 2 arti durante la somministrazione del test sono:

  • I Gradi di flessione dell’anca a cui si scatena il dolore ( da confrontare con l’arto controlaterale)

  • La tipologia del dolore rispetto al controlaterale

Ma vediamo nel dettaglio come si esegue il Test di Lasegue.

SOMMINISTRAZIONE DELLA MANOVRA DI LASEGUE

Qualora noi avessimo il sospetto dei sintomi del paziente nell’arto inferiore destro, ci porremo dal lato opposto perché inizialmente testeremo l’arto controlaterale “arto sano”.

Con il paziente in posizione supina e la testa in posizione neutra l’operatore si posiziona dal lato dell’arto da esaminare, con la mano craniale si posizionerà sul ginocchio del paziente per mantenerlo in estensione e con la mano caudale afferrerà posteriormente la gamba del paziente (a livello del tendine d’achille) per effettuare una flessione dell’anca a ginocchio esteso fino a raggiungere una messa in tensione dei muscoli posteriori dell’arto inferiore, o fino a riprodurre dei sintomi nell’arto.

Successivamente la manovra di Lasegue verrà eseguita dall’operatore sull’arto “malato” posizionandosi dal lato dell’arto da esaminare e confrontando i risultati ottenuti con quelli dell’arto controlaterale.

manovra di lasegue

COME INTERPRETARE IL TEST DI LASEGUE?

Come descritto sopra i parametri da considerare e confrontare durante il test sono i gradi di Flessione dell’anca e il tipo di dolore percepito.

Ma Cosa dovremmo confrontare? Dovremmo confrontare se la positività al test dal lato “malato” avviene prima rispetto al contro laterale (gradi di flessione dell’anca) e se i sintomi riprodotti sono quelli familiari al paziente (Tipologia del dolore).

 

MANOVRA DI LASEGUE O TEST DI LASEGUE CROCIATO

E’ possibile talvolta che effettuando la manovra di Lasegue  sull’arto ad esempio sinistro (“sano”) possiamo riprodurre i sintomi familiari al paziente sull’arto destro (“malato”).

Questo Test viene anche chiamato Lasegue Crociato. Qualora il test di lasegue fosse positivo è un test molto affidabile come indicatore perché saremmo sicuri che la messa in tensione del pacchetto neurale riproduce i sintomi nell’arto inferiore del paziente.

 

DIFFERENZIAZIONE  E SENSIBILIZZAZIONE DEL TEST

Nell’esecuzione della monovra di Lasegue possono capitare situazioni in cui i sintomi non sono così chiari e evidenti, per questo possiamo utilizzare delle manovre per sensibilizzare il test aggiungendo alla flessione dell’anca:

  • la dorsiflessione del piede,

  • la rotazione interna dell’anca,

  • e l’adduzione dell’anca,

che dovremmo effettuare da entrambi i lati per sensibilizzare il test confrontando le due risposte.

Test di lasegue

 

SENSIBILIZZAZIONE CON FLESSIONE DEL CAPO

Un’altra manovra di sensibilizzazione che possiamo utilizzare è la flessione del capo.

Il paziente è sempre in posizione supina, l’operatore induce una flessione dell’anca a ginocchio esteso e contemporaneamente chiede al paziente di sollevare il capo dal lettino, stirando il pacchetto durale anche dall’alto.

Anche qui la positività del test viene valutata confrontando i parametri con l’arto controlaterale.

Test di Lasegue con flessione del capo

DI SEGUITO PUOI VEDERE IL VIDEO SU COME ESEGUIRE CORRETTAMENTE IL TEST DI LASEGUE

Ricordiamo che indaghiamo sempre il dolore, il sintomo che il paziente riconosce come il suo sintomo, perché con questi test riprodurremo sempre dei sintomi negli arti inferiori, essendo dei test di messa in tensione del pacchetto neurale.

Una manovra di Lasegue positiva non ci da indicazioni relative alla presenza di un’ ernia del disco perché l’ernia non è l’unica problematica che può portare un interessamento della radice con sintomi irradiati lungo l’arto inferiore, ma anche una stenosi del canale vertebrale, una spondilolistesi, una neoplasia possono essere causa di dolore neuropatico.

Da questo possiamo dedurre che il test di Lasegue ha una bassa accuratezza nell’identificare il tipo di problematica presente, ma nel caso di positività possiamo dire con certezza che c’è una compressione dei componenti del nervo sciatico.

Sarà opportuno somministrare altri test neurodinamici per definire in modo più preciso una diagnosi, integrando quanto riferito dal paziente nell’anamnesi e se necessario i risultati relativi alla diagnostica per immagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su
Bisogno di aiuto? Chatta con noi