EOS - European Osteopathic School - Scuola di Osteopatia

LATINA

Dal 26 Marzo 2021

Informazioni sul corso

EOS - European Osteopathic School - Scuola di Osteopatia

Osteopatia Generale: Descrizione e obiettivo della scuola

La scuola è divisa in 12 seminari distribuiti nell’arco di circa 3 anni per un totale di 265 ore. Il corso dà una preparazione completa ed esaustiva su tutta la Terapia Manuale – Osteopatia generale e Strutturale.

La scuola di osteopatia EOS è strutturata con un metodo didattico unico, moderno e dal “respiro europeo” che deriva naturalmente dalle esperienze professionali del team di esperti e qualificati docenti.

Le lezioni frontali sono strutturate e organizzate prevalentemente sulla pratica manuale.

La teoria

Ridotta ad essenziali richiami di anatomia, biomeccanica e casi clinici, è utilizzata come introduzione, supporto ed ausilio alle tecniche manipolative.  Il FAD va a completare l’aspetto teorico con approfondimenti e crea i presupposti a maggior spazio dedicato alla pratica nella formazione residenziale.

La pratica

I test e le tecniche di lavoro, vengono introdotte da una spiegazione teorica, una descrizione pratica e, infine, l’allievo si eserciterà più volte sulle stesse manovre e test sotto il diretto controllo dei docenti.

Le tecniche e gli argomenti trattati includono: i test, lavoro sui tessuti molli e pompages, le tecniche di correzione funzionale, sensoriale e strutturale di tutto il corpo (manovre strutturali dirette e indirette, manovre strutturali con trust della colonna vertebrale e periferiche).

Questa distintiva metodologia di insegnamento dell’Osteopatia Generale è in grado di fornire una preparazione completa ed esaustiva in ambito Osteoarticolare e Fasciale con un approccio tecnico sia funzionale che strutturale. L’efficacia di questa didattica consente infatti ai partecipanti di apprendere, memorizzare ed applicare correttamente tutte le manovre pratiche insegnate già dal primo seminario.

Ad ogni seminario la prima mattina è dedicata al ripasso delle tecniche apprese nel precedente stage.

Diploma in Osteopatia

La EOS “European Osteopathic School” propone la formazione D.O. in osteopatia in osservanza alle linee guide dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) della durata di 1230 ore.

Il piano formativo segue le linee guida T2 dell’OMS che traccia il percorso per la formazione e il rilascio del D.O. in osteopatia.

Per ottenere il diploma in Osteopatia

Il percorso formativo si articola in 18 seminari complessivi (anzichè 12) le cui lezioni sono distribuite su tre giorni, dal venerdì mattina alla domenica pomeriggio.

All’interno della formazione 

  • 12 seminari sono dedicati all’osteopatia generale,
  • 3 all’osteopatia craniale,
  • 2 all’osteopatia viscerale,
  • 1 all’osteopatia pediatrica.

Complessivamente sono 4 anni di:

  • lezioni frontali, pratiche e teoriche in aula per un totale di 414 ore;
  • FAD di 300 ore (video-docenze + materiale testuale sull’Osteopatia generale, craniale, viscerale, pediatrica)
  • un tirocinio di 400 ore e lo svolgimento di elaborati clinici/scientifici.

in cui verranno rilasciati 280 crediti ECM.

I fisioterapisti ed equipollenti, che desiderano seguire la formazione e non sono interessati al D.O. in osteopatia, potranno seguire il quadriennio completo o scegliere di seguire singolarmente i vari moduli (osteopatia generale 12 seminari, craniale 3 seminari, viscerale 2 seminari  e pediatrica 1 seminario) senza l’obbligo di tirocinio, elaborato clinico/scientifico, FAD e tesi finale. Al termine di ogni formazione verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

il Responsabile scientifico del programma , nonché docente, è Jean Luc Sagniez che, per più di 10 anni, ha insegnato presso la MTM (Maison de la Thérapie Manuelle) la più importante ed autorevole scuola di osteopatia della Francia.

Docenti del corso

Il corpo docenti, riconosciuto ed accreditato a livello internazionale, è formato da un team di professionisti esperti, competenti e sempre disponibili. I docenti del corso sono soliti rendere le lezioni piacevoli ed interessanti e mantenere alta l’attenzione dei partecipanti.

Obiettivi

La filosofia della EOS-European Osteopathic School – Scuola Europea di Osteopatia

“Insegnare ad ascoltare il corpo umano, ad osservarlo attraverso le mani ed aiutarlo a ritrovare il proprio equilibrio.”

Fornire e trasmettere uno strumento di lavoro pratico e concreto in Osteopatia, avvalendosi di una docenza riconosciuta ed accreditata a livello internazionale.

L’iter formativo in osteopatia prevede un programma completo in osteopatia generale, in osteopatia Cranio-sacrale, in osteopatia viscerale e in osteopatia pediatrica, completato da un FAD teorico-pratico, tirocinio ed elaborati clinici/scientifici. Un percorso che consente di acquisire una preparazione completa ed esaustiva di tutta l’osteopatia. Fattore essenziale e propedeutico per il conseguimento del D.O. (Diploma in Osteopatia).

 

PRATICA

scuola triennale in terapia manuale osteopatia

Formazione professionalizzante e di qualità, in cui il futuro osteopata avrà in mano tutta la conoscenza per diventare un terapeuta competente. La scuola rilascia, al termine del percorso formativo, un Diploma in Osteopatia spendibile in ambito professionale.

PROFESSIONALITÀ

scuola triennale in terapia manuale osteopatia

Più di vent’anni di esperienza pratica nella formazione in ambito “trattamento manuale osteopatico”. EOS è costitutita da una squadra di docenti appassionati del proprio lavoro e impegnati nel proporre corsi di osteopatia d’alto livello e firmati da uno staff di insegnanti di respiro internazionale.

COMPLETEZZA

scuola triennale in terapia manuale osteopatia

Vi accompagneremo in un percorso modulare che parte dall’osteopatia generale per concentrarsi negli ultimi anni sul craniale e sul viscerale e che porterà ogni professionista a condurre il ragionamento clinico sviluppando la sensibilità della mano e il gesto osteopatico.

Programma

Giorno 1 

  • Presentazione dell’osteopatia
  • Peculiarità rispetto alle altre tecniche manuali
  • Storia
  • Still
  • Sutherland……
  • I differenti principi
  • La struttura
  • Le fasce
  • La mobilità umana
  • Le differenti lesioni osteopatiche
  • Le differenti correzioni osteopatiche
  • Presentazione dei pompages
  • Definizione di un pompage
  • Perché fare un pompage
  • Quando e come fare un pompage
  • Pompage cervicale: distesi, da seduti
  • Pompages lombari

Giorno 2

  • Presentazione del piede
  • L’importanza dell’appoggio a terra
  • La filogenesi del piede
  • Anatomia del piede
  • Mobilità del piede
  • Mobilità delle diverse ossa del piede le une in rapporto alle altre
  • Mobilità dell’articolazione tibio-tarsica
  • Pompage della caviglia o Test dell’articolazione tibio-tarsica
  • Correzioni delle diverse lesioni della tibio-tarsica
  • Mobilità dell’articolazione sotto-astragalica
  • Test dell’articolazione sotto-astragalica
  • Correzioni delle diverse lesioni dell’articolazione sotto-astragalica
  • Mobilità e Test del cuboide

Giorno 3

  • Correzione del cuboide: le diverse manovre
  • Mobilità e test dello scafoide
  • Correzione dello scafoide: le diverse manovre
  • Differenti test dei cuneiformi
  • Correzione dei cuneiformi
  • Mobilizzazione del piede in generale
  • Lavoro sulla distorsione di caviglia recente ed anziana
  • Lavoro sull’alluce valgo

Giorno 1

  • Ripasso dei pompages praticati il primo seminario
  • Pompages seduti
  • Pompages distesi (lombari e cervicali)
  • Fine dello studio del piede
  •  Ripasso delle tecniche sul piede praticate il primo seminario
  • Risposte alle domande ed ai problemi incontrati durante la pratica di lavoro
  •  Casi clinici
  • Test del perone
  •  Correzione del perone
  • Lesioni fisiologiche
  • Le diverse tecniche di correzione
  • Lesioni traumatiche
  • Le diverse tecniche di correzione

Giorno 2

  • Il ginocchio
  • Anatomia e mobilità articolare del ginocchio
  • Mobilità osteopatica della femoro-tibiale
  •  Mobilità della femoro-rotulea
  •  Pratica dei test della femoro-tibiale
  • Da seduti
  • Distesi
  • Pratica delle correzioni della femoro-tibiale
  • Da seduti
  • Distesi
  • Fine della pratica dei test della femoro-tibiale
  • Fine della pratica delle correzioni della femoro-tibiale
  • Lavoro sulla rotula
  • Lavoro sui menischi: test e correzioni

Giorno 3

  • Fine lavoro sui menischi: test e correzioni
  • Anatomia della coxo-femorale
  • Mobilità della coxo-femorale
  • Mobilità osteopatica della coxo-femorale
  • Test della coxo-femorale
  • Correzione della coxo-femorale
  • Da seduti
  • Distesi
  • In piedi

Giorno 1

  • Ripasso del ginocchio
  •  Fine lavoro del ginocchio (integrazione)
  •  Ripasso del seminario precedente
  •  La coxo-femorale
  • Fine del lavoro sulla coxo-femorale (integrazione)
  •  Casi clinici
  • Il bacino: generalità
  • Anatomia – Mobilità
  • Il sacro
  • Anatomia – Mobilità
  • Gli assi di movimento fisiologici
  • Le specificità del sacro

Giorno 2

  • Il Sacro: test e lesioni (teoria)
  • Importanza della posizione delle dita
  • Anatomia palpatoria
  • I test del sacro nelle diverse posizioni di lavoro
  • Tecniche sul sacro da seduti: dimostrazione
  • Tecniche sul sacro da seduti: pratica

Giorno 3

  • Tecniche sul sacro supini : dimostrazione
  • Tecniche sul sacro supini : pratica
  • Lavoro sul perineo
  • Risposta alle domande sul bacino
  • Riassunto e pratica delle diverse tecniche sul sacro

Giorno 1

  • Ripasso seminario precedente
  • Fine lavoro del sacro:
  •  Lesioni unilaterali
  •  Test e correzioni
  • Lesioni traumatiche
  • Test e correzioni
  • Le leggi Fryette

Giorno 2

  • L’iliaco
  • Anatomia – mobilità
  • Pratica dei test degli iliaci
  • In piedi
  • Pratica dei test degli iliaci
  •  Distesi
  • Le diverse tecniche di correzione

Giorno 3

  • Pratica delle correzioni degli iliaci
  •  In piedi
  • Pratica delle correzioni degli iliaci
  • Distesi
  •  Pratica delle correzioni degli iliaci
  • Da seduti
  • L’iliaco traumatico
  • Lavoro sull’ iliaco traumatico
  • Il perineo: test e correzione

Giorno 1

  • Ripasso seminario precedente
  • Lavoro sulla sinfisi pubica
  • Test
  •  Lavoro sulla sinfisi pubica: le diverse correzioni
  • Lavoro specifico sugli adduttori nello sportivo
  • Il coccige: generalità
  •  Lavoro sul coccige: le diverse correzioni

Giorno 2

  • Le fasce: anatomia e modalità di azione
  • Pratica dello stiramento delle fasce
  •  Il muscolo psoas
  • Anatomia e fisiologia
  •  Psoas: test e correzioni
  • Quadrato dei lombi
  • Anatomia
  • Test et correzioni
  • Il muscolo piramidale (piriforme)
  • Anatomia
  •  Test et correzione

Giorno 3

  • Il tensore della fascia lata
  • Anatomia
  • Test et correzione
  • Muscoli glutei
  • Anatomia
  • Lavoro su questi diversi muscoli
  • Muscoli para-vertebrali
  • Anatomia
  • Lavoro su questi diversi muscoli

Giorno 1

  • Ripasso del seminario precedente
  • Risposte ai problemi incontrati nella pratica di lavoro
  • Generalità sulla colonna lombare
  • Anatomia – mobilità
  • Le differenti patologie a livello della regione lombare
  •  I test generali
  • I test specifici sulle lombari

Giorno 2

  • I test specifici sulle lombari (seguito)
  • Le diverse tecniche per le lombari
  • Pratica delle diverse correzioni lombari:
  • funzionale:
  • tecnica delle piccole leve
  • Pratica correzione lombari (seguito)

Giorno 3

  • Pratica delle diverse correzioni lombari (seguito) Correzioni strutturale senza trust
  •  Le coste Basse
  •  Test
  •  Tecniche di correzione
  • 12° costa: test e correzioni

Giorno 1

  • Ripasso del seminario precedente
  • Risposte ai problemi incontrati nella pratica di lavoro
  • Generalità sulla colonna dorsale
  • Anatomia – mobilità
  •  Le differenti patologie a livello della regione dorsale
  • I test generali
  • I test specifici sulle dorsali

Giorno 2

  • Le diverse tecniche per le dorsali
  • Pratica delle diverse correzioni per le dorsali basse
  • Test e correzioni
  • Lo sterno
  • Anatomia
  • Test e correzioni

Giorno 3

  • Pratica delle diverse correzioni dorsali alte
  • Cathie
  • Sutherland
  • Le coste superiori
  •  Test e correzioni
  • La prima costa
  • Test da distesi -test da seduti
  • Pratica delle diverse tecniche di correzione

Giorno 1

  • Ripasso seminario precedente
    L’articolazione occipito-atlantoidea
  • Un’ articolazione particolare
  •  Test e correzione dell’articolazione occipito-atlantoidea
  •  Pratica sulla cerniera alta
  • C0C1
  •  Correzione da distesi
  •  Correzione da seduti
  •  Fine della pratica sulla cerniera alta

Giorno 2

  • Correzione delle cervicali basse
  • Funzionale
  • Strutturale
  •  Seguito correzione delle cervicali
  • Pratica
  • Lavoro specifico per il torcicollo

Giorno 3

  • Generalità sulla cerniera cervico-dorsale
  •  Anatomia
  • Mobilità
  • Le differenti patologie della cerniera cervico-dorsale
  • I test generali
  • Pratica

Giorno 1

  • Ripasso seminario precedente
    La spalla: generalità
  • L’acromion-clavicolare
  • Anatomia – mobilità
  • Test dell’acromion-clavicolare da seduti e da distesi
  • Correzione dell’acromion-clavicolare
  • La gleno-omerale
  • Anatomia – mobilità
  • Test della gleno-omerale da seduti e da distesi
  •  Correzione della gleno-omerale
  •  L’articolazione sterno-clavicolare
  • Anatomia – mobilità
  • I muscoli della spalla
  • Lavoro sui differenti muscoli
  • Le patologie dell’arto superiore

Giorno 2

  • L’articolazione sterno-clavicolare
  • Anatomia – mobilità
  • I muscoli della spalla
  •  Lavoro sui differenti muscoli
  •  Le patologie dell’arto superiore
  •  Correzione del gomito
  •  Pratica
  • Il polso
  • Anatomia – mobilità
  •  Test del polso
  •  Pratica
  •  Fine dei test del polso
  • Correzione del polso

Giorno 3

  • Le grandi patologie del gomito
  •  Le grandi patologie del polso
  •  Sindromi dell’arto superiore nello sportivo
  •  Fine delle correzioni del polso
  •  Le coste alte: test, correzione (integrazione)
  • Lavoro fasciale
  •  Lavoro coordinato sui tre diaframmi
  •  Il sistema neurovegetativo

Giorno 1

Generalità scopo del trattamento

Il Trust:

  • definizione
  • scopo 
  • mezzi

LE LESIONI

  • definizione
  • localizzazione
  • Le leggi FRYETTE nello strutturale
  • Test e Bilancio

Giorno 2

Tecniche e correzioni

  • dirette
  • indirette
  • combinate
  • applicazione alle leggi di Fryette
  • fase preparatrice
  • Principi di correzione
  • Descrizione
  • Pratica

LOMBARI

tecniche di correzione:

  • in imbricazione
  • in disabitazione

Giorno 3

SACRO

tecniche di correzione

OSSA ILIACHE

tecniche di correzione

Giorno 1

LE DORSALI

  • Specificità e richiami anatomici
  • Test
  •  Lavoro preparatorio
    -articolare
    -tissutale
    -miotensivo
  •  Quali trust, quali particolarità
  • Dimostrazioni pratiche
  • Pratica

Giorno 2

LE COSTE

  • richiami anatomici
  •  Tests
  •  Lavoro preparatorio
  •  Dimostrazione e pratica
    -coste inferiori
    -coste superiori
    -1° costa parte anteriore e posteriore

Giorno 3

LE CERVICALI

  •  richiami anatomici
    -tipiche – atipiche
  • Bilancio, test e precauzioni
  •  Descrizione delle tecniche
    -prese
    -contro prese
    -il trust
  •  Esempio sulle vertebre tipiche
    -per le rotazioni
    -per le lateroflessioni
  •  Esempio sulle vertebre atipiche
  • La cerniera cervico-dorsale

Giorno 1: Piede Caviglia

  • esame della caviglia
  •  distorsione di caviglia
  • Scafoide
  • cuboide basso
  • cuboide alto
  •  cuneiformi
  • esame dell’articolazione sotto-astragalica
  •  l’astragalo globalmente
  •  il calcagno
  • astragalo antero interno
  • astragale postero esterno
  • abbassamento del 1° metatarso
  • arretramento della tibia
  •  lavoro sui malleoli

Giorno 2: Ginocchio-anca

Ginocchio
  • Esame del ginocchio
  • Test di mobilità
  •  Correzione di slittamento esterno della tibia
  •  Correzione di slittamento esterno del femore
  •  Correzione di slittamento interno della tibia
  •  Correzione di slittamento interno del femore
  • Lesione di rotazione esterna : tecnica globale
  •  Lesione di rotazione interna : tecnica globale
  •  Indietreggiamento del piatto tibiale interno
  •  Avanzamento del piatto tibiale interno
  • Avanzamento della testa del perone
  •  Indietreggiamento della testa del perone
  • Correzione di un menisco interno
  • Correzione di un menisco esterno
Anca
  • Esame
  • Lesione in rotazione interna
  • Lesione in rotazione esterna
  • Decoattazione

Giorno 3

Spalla
  • Esame della spalla
  • Indietreggiamento dell’omero
  • Discesa dell’omero
  • Clavicola in rotazione anteriore
  • Clavicola in rotazione posteriore
  • Clavicola anteriore
  • Clavicola alta
Gomito
  • Esame del gomito
  • Lateralità del gomito
  • Rotazioni del gomito
  • Indietreggiamento della testa radiale
  • Avanzamento della testa radiale
Polso
  • Esame del polso
  • Lateralità del carpo
  • Flessione-estensione del carpo
  • Mobilizzazione del polso

Giorno 1 

Storia, presentazione e utilizzi della terapia craniale.
Anatomia e fisiologia delle ossa del cranio, le suture, le dentellature, le membrane di tensione reciproca.
Lavoro di sensibilizzazione delle dita nell’approccio al cranio. Pratica delle tecniche sulle membrane di tensione reciproca e riequilibrio dei tre diaframmi.

  • Generalità sull’anatomia
  • Il cranio: base e volta
  • Il cranio facciale: la parte fissa e la parte mobile
  • I punti craniometrici

Giorno 2

  • Le suture: teoria e visualizzazione sul cranio
  • Fisiologia della flessione e dell’estensione
  • Pratica dell’insieme
  • L’Occipite (punti d’ossificazione, sutura occipito-mastoidea, ascolto, disgiunzione cranio-cervicale, tecniche per le membrane intra craniche e intra spinali a 1 e 2 operatori)
  • Pratica di C0/C1 (Sutherland)

Giorno 3

  • Compressione del 4° ventricolo
  • Lo sfenoide
  • La sfeno-basilare (torsioni, flessioni, side, rotazioni)
  • La sfeno-basilare (strain verticali, orizzontali e compressione)
  • Pratica e sensibilizzazione delle prese e dell’ascolto manuale

Giorno 1 

Ripasso approfondito della sinfisi sfeno-basilare
Pompages dello sfenoide e sfeno-palatino
I differenti orifizi del cranio, loro differente contenuto, pratica di lavoro
Pompages aerei

Giorno 2

  • Il temporale
  • La sutura petro –basilare e petro –giugulare (lavoro sugli acufeni)
  • La sutura sfeno-petrosa (tecnica diretta)
  • La sutura sfeno-squamosa (V spread e tecnica diretta)
  • Lavoro sui problemi della tromba di eustachio
  • Il parietale; sutura parieto-mastoidea e parieto – squamosa
  • Pratica sulla sutura coronale
  • Sutura inter-parietale
  • Il frontale Disingaggio dello Pterion

Giorno 3

 

  • Orbita
  • Lavoro sulla falce del cervello
  • Lavoro sul tentorio del cervelletto
  • Lavoro sulla Dura madre (tecnica del tubo)
  • Angolo di lesione circolazione venosa e pompages venosi

Giorno 1 

ATM

  • Le diverse disfunzioni
  • Test e correzione dell’ATM
  • Jones
  • Upledger
  • Fluttuazione mandibolare
  • Mitchel
  • Lesione condilo anteriore e posteriore
  • Pompage ATM via esterna
  • Punto trigger del massetere
  • Punto trigger Temporale
  • Deocattazione bilaterale e unilaterale
  • Requilibrazione Mandibola-Occipite

Giorno 2

  • Mascellare
  • Ascolto, correzione e patologie associate
  • Pompages dei seni mascellari
  • Sutura fronto mascellare
  • Sutura inter mascellare
  • Sutura pre/post mascellare
  • Disingaggio dei 2 mascellari rispetto al frontale , etmoide e osso lacrimale
  • L’osso palatino
  • Disingaggio palatino/mascellare
  • L’osso zigomatico o osso malare
  • Suture maxillo-zigomatica , temporo- zigomatica , sfeno- zigomatica , fronto- zigomatica

Giorno 3

 

  • Etmoide
  • Ascolto, correzione e patologie associate
  • Correzione di una lesione di flessione e di estensione
  • Disingaggio delle masse laterali
  • Apertura posteriore delle masse laterali
  • Le ossa proprie del naso, il vomere
  • L’osso lacrimale
  • Pompages delle ossa proprie del naso e delle fosse nasali
  • Ascolto, correzione e patologie associate
  • SNC inizio della pratica dei nervi cranici

La teoria è approfondita con video docenze materiale testuale presente all’interno del FAD (vedere programma FAD a seguire)

Giorno 1 

Presentazione del corso
Nozioni generali
Definizione di:
manipolazione viscerale
disfunzione viscerale
aderenze, restrizioni, fissazioni – mobilità e motilità
Fisiologia dell’apparato digerente
Sistema neurovegetativo
Definizione
Sistema ortosimpatico
Sistema parasimpatico
Sistema fasciale
Definizione di fascia
Struttura della fascia
I diversi strati fasciali
Pratica:
• Palpazione e ascolto sulla fascia
• Test di Valutazione
• Differenti Test  fasciali
• Angolo di disfunzione
• Test generale
• Test locale
• Test differenziale
• Test di mobilità
• Tecniche di trattamento:
• dirette, indirette, combinate, ritmiche ripetute
Aspetto viscero-somatico
Come e perché le emozioni influenzano gli organi
Principi e modalità di trattamento
Peritoneo
Cenni di anatomia
Disposizione topografica generale degli organi addominali
Pratica
• Test di valutazione
• Trattamento
Sfinteri
Definizione
Diversi tipi di sfintere
Anatomia topografica
Pratica
• Test
• Trattamento
Diaframma
Cenni di anatomia
I pilastri; – Le cupole – Il centro frenico
Vascolarizzazione ed innervazione – Cenni di fisiologia
Sintomatologia e segni clinici
Pratica
• Test e trattamento

Giorno 2

TORACE
Esofago
cenni di anatomia
vascolarizzazione ed innervazione
cenni di fisiologia organica
fisiologia osteopatica
sintomatologia e segni clinici
patologia e fisiopatologia
relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
indicazioni e controindicazioni
pratica
• anatomia palpatoria
• test e trattamento
Polmoni e pleura
cenni di anatomia
vascolarizzazione ed innervazione
cenni di fisiologia organica
fisiologia osteopatica
sintomatologia e segni clinici
patologia e fisiopatologia
relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
indicazioni e controindicazioni
pratica
• anatomia palpatoria
• test e trattamento
Cuore e pericardio
cenni di anatomia
vascolarizzazione ed innervazione
cenni di fisiologia organica
fisiologia osteopatica
sintomatologia e segni clinici
patologia e fisiopatologia
relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
indicazioni e controindicazioni
pratica
• anatomia palpatoria
• test e trattamento

Giorno 3

Revisione  1° stage
Stomaco
Cenni di anatomia – vascolarizzazione ed innervazione – cenni di fisiologia organica
Fisiologia osteopatica
Differenti tipi di stomaco
Sintomatologia e segni clinici – patologia e fisiopatologia
relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
Indicazioni e controindicazioni
Pratica
• Anatomia palpatoria
• Test e trattamento
Ernia iatale
Definizione
Differenti tipi di ernia
Sintomatologia e segni clinici – indicazioni e controindicazioni
Trattamento
Duodeno
cenni di anatomia
vascolarizzazione ed innervazione
cenni di fisiologia organica
fisiologia osteopatica
sintomatologia e segni clinici
patologia e fisiopatologia
relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
indicazioni e controindicazioni
pratica
• anatomia palpatoria
• test e trattamento

Giorno 1 

Intestino mesenteriale

  •   Cenni di anatomia – vascolarizzazione ed innervazione
    • Cenni di fisiologia organica
    • Fisiologia osteopatica
    • Sintomatologia e segni clinici – patologia e fisiopatologia
    • Relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
    • Indicazioni e controindicazioni
    • Pratica
    • Anatomia palpatoria
    • Test e trattamento
  • Colon
    • Cenni di anatomia
    • Vascolarizzazione ed innervazione
    • Cenni di fisiologia organica
    • Fisiologia osteopatica
    • Sintomatologia e segni clinici
    • Patologia e fisiopatologia
    • Relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
    • Indicazioni e controindicazioni
    • Pratica
    • Anatomia palpatoria
    • Test e trattamento

Giorno 2

  • Fegato
    • Cenni di anatomia – Vascolarizzazione ed innervazione
    • Cenni di fisiologia organica
    • Fisiologia osteopatica
    • Sintomatologia e segni clinici – patologia e fisiopatologia
    • Relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
    • Indicazioni e controindicazioni
    • Pratica
    • Anatomia palpatoria
    • Test e trattamento
  • Cistifellea
    • Cenni di anatomia – vascolarizzazione ed innervazione
    • Cenni di fisiologia organica
    • Fisiologia osteopatica
    • Sintomatologia e segni clinici – patologia e fisiopatologia
    • Relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
    • Indicazioni e controindicazioni
    • Pratica
    • Anatomia palpatoria
    • Test e trattamento

Giorno 3

  • Reni
    • Cenni di anatomia
    • Vascolarizzazione ed innervazione
    • Cenni di fisiologia organica
    • Fisiologia osteopatica
    • Sintomatologia e segni clinici
    • Patologia e fisiopatologia
    • Relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
    • Indicazioni e controindicazioni
    • Pratica
    • Anatomia palpatoria
    • Test e trattamento
  • Uretere
    • cenni di anatomia
    • vascolarizzazione ed innervazione
    • cenni di fisiologia organica
    • fisiologia osteopatica
    • sintomatologia e segni clinici
    • patologia e fisiopatologia
    • relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
    • indicazioni e controindicazioni
    • pratica
    • anatomia palpatoria
    • Test e trattamento
  • Vescica
    • cenni di anatomia
    • vascolarizzazione ed innervazione
    • cenni di fisiologia organica
    • fisiologia osteopatica
    • sintomatologia e segni clinici
    • patologia e fisiopatologia
    • relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
    • indicazioni e controindicazioni
    • pratica
    • anatomia palpatoria
    • test e trattamento
  • Apparato Uro-genitale
  • Utero
    • cenni di anatomia
    • vascolarizzazione ed innervazione
    • cenni di fisiologia organica
    • fisiologia osteopatica
    • sintomatologia e segni clinici
    • patologia e fisiopatologia
    • relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
    • indicazioni e controindicazioni
    • pratica
    • anatomia palpatoria
    • test e trattamento
  • Ovaio
    • cenni di anatomia
    • vascolarizzazione ed innervazione
    • cenni di fisiologia organica
    • fisiologia osteopatica
    • sintomatologia e segni clinici
    • patologia e fisiopatologia
    • relazione con gli altri organi e con l’apparato muscolo-scheletrico
    • indicazioni e controindicazioni
    • pratica
    • anatomia palpatoria
    • test e trattamento

La teoria è approfondita con video docenze e materiale testuale presente all’interno del FAD dedicato

1º giorno

  • Interesse e utilità dell’osteopatia nella gravidanza: preparazione alla gravidanza e prima del parto; revisione pratica sul bacino, rachide lombare, coccige, diaframma, psoas, visceri addominali, base cranica, pavimento pelvico.
  • Osteopatia in gravidanza: primo trimestre; secondo trimestre; terzo trimestre
  • Patologie frequenti in gravidanza: applicazione tecniche:
    • Sciatica
    • Pubalgia
    • Coxalgia
    • Disturbi digestivi
    • Dolori e peso eccessivo al basso ventre
    • Dolori sacrali
    • Bimbo trasverso
    • Bimbo podalico
    • Accenni di embriologia

2º giorno

  • Preparazione al parto
  • Meccanismi del parto
  • Tipologie di parto: eutocico; distocico; cesareo
  • L’episiotomia
  • Trattamento della donna in post gravidanza
  • L’allattamento
  • trattamento del neonato
    • post parto
    • 3 mesi
    • 9 mesi
    • 24 mesi

3º giorno

  • Tecniche sulle lesioni intraossee di sfenoide, occipite e temporale
  • Approccio viscerale
  • Protocolli trattamento patologie più frequenti
    • Rigurgiti frequenti
    • Coliche
    • Plagiocefalia
    • Stipsi
    • Strabismo
    • Piede torto
    • Displasia dell’anca
    • Torsione
    • Torcicollo

Primo modulo: Storia e filosofia dell’osteopatia

  • Storia dell’osteopatia
  • Filosofia dell’osteopatia
  • I principi dell’osteopatia
  • I 5 modelli osteopatici

Test di valutazione

Secondo modulo: Anatomia

Anatomia sistema scheletrico

  • Anatomia Generale
  • Arto inferiore
  • Colonna vertebrale

 Anatomia Neurologica

  • S.N.C. – Sistema Nervoso Centrale
  • S.N.P. – Sistema Nervoso Periferico
  • S.N.V. – Sistema Neuro-Vegetativo

Test di valutazione

Terzo modulo: Fisologia

  • Citologia
  • Fisiologia apparato locomotore
  • Neurofisiologia

Test di valutazione

Quarto Modulo: Biomeccanica

  • Biomeccanica – Arto inferiore
  • Biomeccanica – Bacino
  • Biomeccanca –  Colonna vertebrale
  • Biomeccanica – Arto superiore

Test di valutazione

Quinto modulo: Biochimica/ Diagnosi per immagini

  • Biochimica
  • Imaging
  • semeiotica per immagini
  • Nozioni di Medicina di laboratorio

Test di valutazione

Sesto modulo:  Osteopatia

  • Anatomia palpatoria
  • Clinica osteopatica/ diagnosi differenziale

Tecnica osteopatica

  • Osteopatia generale:
  • Osteopatia generale.
  • Pompages
  • Tecniche strutturale con Trust
  • Valutazione e trattamento cicatrici
  • Strain legamentoso articolare
  • Tecniche di Sutherland
  • Release miofasciale
  • Tecniche sui tessuti molli
  • Strain-counterstrain
  • Tecniche muscolo-energetiche
  • Integrazione posturologia/osteopatia
  • Approccio terapeutico Mézières
  • Tecniche Neuromenigee

Test di valutazione

Primo modulo: Anatomia

Anatomia craniale

  • Osteologia craniale
  • Le meningi e le membrane intracraniche
  • Il Liquido Cefalo Rachidiano

Anatomia viscerale

  • Visceri toracici
  • Visceri addominali
  • Visceri pelvici

Test di valutazione

Secondo modulo: Fisiologia

  • Apparato digerente
  • Apparato Cardiovascolare
  • Apparato Respiratorio

Test di valutazione

Terzo modulo: Il movimento craniale

  • Il Movimento Respiratorio Primario M.R.P.
  • Membrane intracraniche e intraspinali
  • Movimento delle strutture impari nella flessione / estensione

Sacro, occipite, sfenoide, etmoide e vomere.

  • Movimento delle strutture pari nella flessione / estensione

temporali, parietali

  • Altri movimenti fisiologici del cranio

Torsione e SBR

  • Lesioni fisiologiche, traumatiche, intra-ossee e pseudo lesioni

Test di valutazione

Quarto modulo: la mobilità e motilità viscerale

Generalità

  • Motricità viscerale
  • visceri e movimenti automatici ( diaframma , cuore e peristalsi)
  • Mobilità di un viscere
  • Le articolazioni viscerali
  • Superficici di scivolamenti
  • Mezzi di unione( mesi , ligamenti , epiplon…)
  • Anomalia del movimento
  • aderenze (lesione del sistema articolare)
  • ptosi ( lesione sistema legamentoso)
  • spasmo (fissazione muscolare)

Torace

  • Diaframma
  • Esofago
  • Logia viscerale del collo
  • Polmoni e pleure
  • Cuore e pericardio

Addome

  • Stomaco
  • Duodeno
  • Colon , intestino tenue
  • Fegato/cistifellea
  • Milza
  • Pancreas

Pelvi

  • Reni e vescica
  • Uretere
  • Utero
  • Ovaio e Tube
  • Prostata

Test di valutazione

Quinto modulo : Osteopatia

  • Clinica osteopatica/ diagnosi differenziale

Tecnica osteopatica

  • Tecniche craniale
  • ATM e deglutizione
  • Manipolazione viscerale

Test di valutazione

Sesto modulo: Integrativo

  • Alimentazione/Nutrizione
  • Tecniche di Emergenze (BLS)
  • Legislazione

 Test di valutazione

Settimo modulo: Psico/sociale

  • Psicologia e Psicosomatica
  • Comunicazione operatore/paziente
  • Valutazione e gestione del paziente

Test di valutazione

Ottavo modulo: Pediatrico

  • Embriologia
  • Ostetricia e Ginecologia
  • Pediatria

Osteopatia pediatrica

  • Preparazione alla gravidanza
  • Cambiamemti ormonali nella gravidanza e loro impatto nella donna
  • Osteopatia in gravidanza
  • Osteopatia post gravidanza
  • Osteopatia pediatrica

Test di valutazione

Come iscriversi

Per iscriversi al corso è necessario effettuare il pagamento di 150 euro. Fai click su Aggiungi al carrello e decidi se pagare con bonifico bancario o paypal. La procedura è molto semplice e sarai guidato passo per passo per completare l’iscrizione. 

Se non sei molto pratico con gli acquisti online, per iscriverti  puoi effettuare  un Bonifico Bancario di euro 150,00 direttamente dalla tua banca intestandolo a Fisiomaster IBAN:

IT59P0538714704000035117088

indicando nella causale il corso che si vuole frequentare (iscrizione Scuola di Osteopatia) . Successivamente dovrete inviare la ricevuta di avvenuto bonifico all’ indirizzo e mail info@fisiomaster.it indicando il vostro Nome e Cognome, luogo, data di nascita, residenza, numero partita iva (se libero professionista), codice fiscale, e mail e numero di telefono.

Riceverete un e mail di avvenuta iscrizione da Fisiomaster

La quota di 460 euro o 530 euro a seconda dell’ offerta formativa scelta, dovrà essere versata almeno due settimane prima di ogni seminario sul conto corrente intestato a Fisiomaster.

EOS – European Osteopathic School – Scuola di Osteopatia è organizzata da Fisiocorsi di cui Fisio Master è unico partner per la sede di Latina. Per vedere tutte le altri sedi in Italia Clicca qui .

scuola di osteopatia

150,00

SEDE: Park Hotel Latina – Via dei Monti Lepini 25 – c.a.p. 04100 Latina (LT)

RECENSIONI

Torna su
Bisogno di aiuto? Chatta con noi